fbpx
VMC – tutto quello che c’è da sapere sulla Ventilazione Meccanica Controllata

Indice

VMC – tutto quello che c’è da sapere sulla Ventilazione Meccanica Controllata
La VMC è l'acronimo di VMC Ventilazione Meccanica Controllata. Se la VMC non è presente è necessario aprire gli infissi per garantire la qualità dell'aria interna.

Cos'è la VMC?

La VMC è l'acronimo di VMC Ventilazione Meccanica Controllata.

Troppo spesso vedo ricadere la scelta su una VMC puntuale di bassa qualità mentre ci sono vari tipi di VMC ma sono due i rami principali:

  • VMC puntuale (anche detta VMC decentralizzata)
  • VMC centralizzata

La VMC può essere utilizzata sia nelle ristrutturazioni edilizie sia per nuovi edifici. Ma deve essere presa in considerazione soprattutto quando si parla di CasaClima Progetti e ancora di più per CasaClima Gold.

Aprire le finestre quattro volte al giorno è sufficiente?

Se la VMC non è presente è necessario aprire gli infissi per garantire la qualità dell'aria interna.

Se le finestre fossero aperte quattro volte al giorno sarebbe ottimale: la mattina, se non si è già in ritardo; a pranzo, solo per chi ha il tempo di tornare a casa; la sera al rientro dal lavoro.

L’apertura degli infissi, in pieno inverno, non deve superare i 5-10 minuti: l’apertura degli infissi per tempi più lunghi determina un raffreddamento sostanziale della superficie interna delle pareti.

Quindi, se dopo l’apertura prolungata si inizia a cucinare, si hanno le condizioni ideali per la formazione della muffa.

Meglio aprire tutte le finestre e le porte interne per 5 minuti dopo aver cucinato o dopo aver fatto la doccia.

Il periodo più lungo durante il quale le finestre restano chiuse è indubbiamente la notte, visto che nessuno punterebbe mai una sveglia alle 03:00 del mattino per arieggiare casa.

Ti è mai successo di svegliarti al mattino con il mal di testa oppure ancora stanchi?

Escludendo che la causa sia la cena pesante della sera prima, il malessere potrebbe essere dovuto alle finestre chiuse; infatti, mentre respiriamo, chiusi in camera, aumenta la concentrazione di CO2 e di altri inquinanti, virus, batteri e allergeni (ad esempio acari che vivono molto bene tra la polvere).

Non sarebbe quindi meglio avere un impianto di VMC ventilazione meccanica controllata?

In più il risparmio del recupero del calore supera il piccolo costo dell’elettricità che serve a muovere le ventole della ventilazione peraltro silenziosissime.

La VMC garantisce un ricambio continuo dell’aria mantenendo un livello di CO2 costantemente basso e una umidità relativa controllata anche durante le ore in cui gli abitanti sono impegnati e non possono occuparsi dell’apertura degli infissi (es. camere durante le ore notturne).

In questi edifici non si sente la necessità di aprire gli infissi perché il comfort è davvero alto.

Con questo non voglio dire che non si possono aprire!

Ma la qualità dell'aria è così alta che non si sentirà la necessità di aprirli.

Chi vuole può continuare ad aprire gli infissi anche in presenza della Ventilazione Meccanica controllata.

In questo modo però si faranno entrare gli inquinanti (polveri sottili) e i pollini dall'esterno oltre che il caldo in estate e il freddo in inverno.

Ma perché la VMC possa funzionare al suo meglio è necessario che sia garantita la tenuta all'aria.

E' possibile verificare sperimentalmente questa caratteristica dell'involucro grazie al Blower Door Test.

Per approfondire il tema della tenuta all'aria e del Blower Door Test suggerisco di leggere questo articolo:

Tenuta all’aria: tutto quello che devi sapere

e di visitare questo sito:

www.sigilloventi.it

La ventilazione meccanica e la qualità dell'aria interna

La mattina in inverno, in appartamenti in cui non ci sono spifferi, ci si alza con un leggero mal di testa dovuto all’elevata concentrazione di CO2 emessa per la respirazione.

In alcune misurazioni che ho seguito arrivava anche a 3000 parti per milione (è una unità di misura della concentrazione). Il limite per l’Organizzazione Mondiale della Sanità il limite è 1500ppm.

Normalmente dovrebbe essere circa 700ppm.

L’aria esterna ha circa 450ppm.

Si comprende come 3000 ppm sono venti volte l’aria esterna: una concentrazione non positiva per la salute.

La Ventilazione meccanica serve proprio per il ricambio dell’aria e garantire un costante ingresso di aria pulita e per far uscire l’aria viziata.

Questa tecnologia è efficace solo se è dotata di recuperatore a flussi incrociati.

Quante tipologie di ventilazione meccanica esistono? E quale è più adatta al tuo caso specifico?

Ventilazione meccanica a sola estrazione

Le macchine con sola estrazione o sola immissione non hanno possibilità di recupero di calore.

Per questa ragione l'attivazione della macchina ad estrazione mette in depressione l'ambiente interno favorendo l'infiltrazione dell'aria esterna attraverso punti di discontinuità dell'involucro edilizio. Questi punti di passaggio non possono essere puliti nella quotidianità come può avvenire con il pavimento, gli arredi ecc. e possono essere adatti, in determinate situazioni, per la proliferazione di muffe anche dannose.

VMC puntuale con pacco ceramico

Mentre quelle con flusso alternato e dotati di recupero ceramico (la maggior parte dei prodotti presenti su Amazon) hanno una efficienza di recupero circa metà dei recuperatori a flussi incrociati.

L'immagine seguente è rappresentativa di una VMC con pacco ceramico.

VMC puntuale con recuperatore a flussi incrociati

Se si dovesse scegliere, per svariati motivi, una ventilazione meccanica puntuale consigliamo almeno abbia un recuperatore a flussi incrociati come quello nell'immagine seguente.

Sarà necessario effettuare due fori affiancati nel muro ma almeno si avrà una efficienza di recupero buona.

Questa tipologia di macchina è consigliata nelle ristrutturazioni che non prevedono interventi considerevoli negli ambienti interni. Quindi si potrà optare per una soluzione che garantisce qualità dell'aria, un buon recupero del calore dall'aria in uscita senza mettere "sottosopra" l'intero appartmento.

Di queste soluzioni esistono anche macchine integrate nei controtelai degli infissi.

Realizzare un edificio nuovo dotato di macchine VMC puntuali ci sembra riduttivo e poco funzionale:

  • teoricamente si potrebbe installare una VMC puntuale per ogni vano, ma il costo raggiungerebbe una VMC centralizzata
  • si determinerebbe una notevole scomodità nella regolazione o la gestione del cambio filtri per tutte le macchine disseminate per tutta casa
  • la presenza di più persone in una stanza in un momento specifico della giornata (cucina) potrebbe non combaciare con la presenza di VMC puntuale collocata in un altra stanza (soggiorno) determinando uno squilibrio della qualità dell'aria
  • eventuali squilibri di persone all'interno delle differenti stanze dovrà essere compensata con un aumento della portata della VMC puntuale e conseguente maggior raffreddamento della stanza con la VMC puntuale

Nelle ristrutturazioni, come già detto, la questione prende tutt'altra piega e, partendo dal presupposto che bisogna ridurre l'impatto degli interventi dentro casa, è accettabile una soluzione del genere.

Ventilazione meccanica centralizzata

Le VMC centralizzate sono ottime per una serie di motivi; questo sistema permette:

  • la gestione di un numero limitato di filtri: uno in ingresso e uno in uscita su una sola macchina
  • la distribuzione di temperature e CO2 più omogenee
  • facilità di controllo unico per tutta l'abitazione (gestire una macchina per stanza potrebbe risultare proibitivo)
  • aumento della qualità dell'aria interna (il ricambio dell'aria con le centralizzate è migliore rispetto alle puntuali)
  • migliore distribuzione del calore in tutte le stanze (il calore recuperato da uno scambiatore centrale permetterebbe di ridistribuire meglio il calore rispetto alle puntuali)
  • in breve: una qualità della vita migliore

Data l'importanza dell'installazione in alcuni casi (soprattutto nelle ristrutturazioni edilizie) è opportuno fare un rilievo laser scanner per avere il controllo puntuale delle altezze interne e distribuire nel miglior modo possibile le tubazioni.

VMC puntuale e la certificazione CasaClima Classe A o Oro

Premesso che per la CasaClima Classe B non è indispensabile l'installazione della VMC; io ne consiglio comunque l'installazione per garantire qualità dell'aria interna.

Per quanto riguarda invece una CasaClima A o una CasaClima Gold Classi A la VMC è indispensabile.

Va considerato che per le Ventilazioni meccaniche controllate il volume netto ventilato include solo le stanze in cui è effettivamente presente un'unità di ventilazione, perché con le macchine puntuali non vi è flusso d'aria di transito nelle stanze sprovviste di impianto.

Si può anche provare ad utilizzare solo macchine puntuali per raggiungere la CasaClima Oro o Classe A ma senza successo: il software di calcolo è stringente in questo senso.

Purtroppo il calcolo impone due soluzioni:
- inserire ventilazioni meccaniche puntuali una per ogni stanza
- oppure pensare ad una ventilazione meccanica centralizzata

La VMC e le detrazioni fiscali

La Ventilazione meccanica controllata è uno dei sistemi migliori per garantire qualità dell'aria interna.

Purtroppo questa tecnologia, al momento, può accedere alle detrazioni del 110% solo in alcuni casi; ma andiamo con ordine.

Le VMC puntuali possono accedere alle detrazioni fiscali del 50% di detrazione.

Le VMC centralizzate senza pacco di climatizzazione possono accedere al 50% di detrazione.

Le VMC centralizzate con pompa di calore integrata (climatizzazione canalizzata) può accedere al 110% solo se sostituisce completamente il sistema di generazione calore.

La qualità dell'aria interna all'epoca della pandemia

A questo proposito suggerisco di leggere un articolo che riporta le considerazioni dell'OMS in merito alla correlazione tra ventilazione degli ambienti interni (anche con sistemi meccanizzati) e qualità dell'aria interna: Articolo del Corriere

Nel testo si dice chiaramente che:

« Continuare con il distanziamento, le buone pratiche d’igiene, l’uso delle mascherine, la vaccinazione ma sicuramente aumentare l’impegno per assicurare la gestione del rischio contagio anche attraverso una corretta ed adeguata ventilazione dei locali. La ventilazione permette di ridurre la concentrazione di aerosol infettivo nell’aria e quindi ridurre il rischio d’infezione. Ma che cosa significa ventilare? Consiste nel portare aria fresca e pulita dall’esterno verso l’interno e mandare l’aria espirata, insieme all’aerosol infetto, all’esterno. Una misura ingegneristica importante di mitigazione del rischio è la ventilazione meccanica controllata , ma è possibile intervenire anche con la semplice aerazione, ovvero aprendo le finestre. Questa seconda opzione però, oltre ai rilevanti costi energetici e ambientali per la dispersione termica, non permette alcun controllo sull’efficacia della misura di protezione».

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità dei social media, per analizzare il nostro traffico. Condividiamo anche informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri partner di social media, pubblicità e analisi. Se non vuoi che vengano utilizzati i cookies ti invitiamo a lasciare la pagina. View more
Cookies settings
Accept
Decline
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://domenicopepe.eu.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection. An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year. If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser. When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed. If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website. These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue. For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.
Save settings
Cookies settings